Antiparassitari

Ceva promuove un uso razionale degli antiparassitari proponendo trattamenti corretti e protocolli appropriati.

CONOSCIAMO LE SFIDE IN ALLEVAMENTO

I parassiti possono avere un grande impatto sia sulla salute degli animali sia sulla produttività dell'allevamento. Nell'affrontarli occorre considerare entrambi questi aspetti senza mai sottovalutare l’importanza di garantire al consumatore prodotti sicuri e di alta qualità.

  • Il controllo dei parassiti può essere molto impegnativo per l’incremento di fenomeni di resistenza a molti dei prodotti attualmente in uso.
  • Una diagnosi errata o un dosaggio impreciso possono essere all'origine della loro limitata efficacia.
  • Le caratteristiche del prodotto come bassa siringabilità, volume elevato di inoculo o tempi di attesa nel latte superiore a 0 giorni limitano la scelta.
  • I consumatori e i produttori mostrano una maggiore consapevolezza per la salvaguardia ambientale. L'uso di formulazioni topiche ed altamente persistenti (es. lattoni macrociclici) determina la presenza di residui che permangono a lungo nell'ambiente con conseguente impatto negativo sulla fauna e sulla flora autoctone.

Con il programma Beprecise, Ceva si impegna a contribuire all'uso razionale degli antiparassitari promuovendo trattamenti corretti e protocolli appropriati.

RESISTENZA AGLI ANTIPARASSITARI

I parassiti che infettano i bovini sviluppano sempre più una resistenza al trattamento.

Questo significa che, quando si tratta con un antielmintico per eliminare vermi polmonari o nematodi gastrointestinali, esiste la possibilità che una popolazione di vermi resistente sopravviva e prosperi.

Preservare l'efficacia degli attuali antielmintici è dunque fondamentale per la gestione delle infezioni da vermi.

La resistenza è conseguenza inevitabile del controllo dei nematodi con gli antielmintici, ma alcuni fattori possono accelerare lo sviluppo della resistenza:

  • uso indiscriminato ed eccessivo di vermifughi
  • sotto-dosaggio
  • uso di vermifighi con una lunga persistenza di attività
  • mancanza di trattamenti di quarantena efficaci
BEPRECISE

Il trattamento selettivo dei soli animali infetti è la strategia ottimale per identificare i singoli animali che trarrebbero beneficio dal trattamento all'interno di un gruppo. Questa selezione può essere supportata da diversi indicatori di trattamento, per fornire benefici epidemiologici e/o produttivi.

Il programma beprecise di Ceva è la soluzione per affrontare le sfide che allevatori e veterinari affrontano nel controllo dei parassiti.

CEVA propone l’unica eprinomectina iniettabile con 0 giorni di tempo di attesa nel latte!

L’eprinomectina è una molecola molto efficace contro i parassiti interni come i vermi polmonari, i nematodi gastrointestinali e anche i parassiti esterni, inoltre ha un basso livello di ripartizione latte/plasma e di conseguenza la frazione ritrovata nel latte è molto bassa.

MENO È MEGLIO

L’uso selettivo di una formulazione di eprinomectina iniettabile contribuisce alla protezione del benessere degli animali ed inoltre garantisce la sicurezza alimentare, riducendo lo sviluppo della resistenza e l'impatto sull'ambiente.

FLACONE CLAS®

L’innovativoflacone CLAS® è il confezionamento polimerico multistrato eco-friendly, brevettato da CEVA, che riduce l’impatto ambientale del 33% garantendo sicurezza e facilità di utilizzo.

Il flacone CLAS® garantisce requisiti di praticità e resistenza:

  • Ergonomico: la forma ideata da Ceva consente un’ottima presa per ridurre il rischio di rotture accidentali o ferite da ago
  • Resistente agli urti: il 100% dei flaconi CLAS® ha resistito a test di caduta libera da 120 cm senza alcun danno visibile
  • Leggero: i flaconi CLAS® sono sei volte più leggeri dei flaconi in vetro

Ritorna all'inizio